top of page

Le community sanitarie e come si creano

Oggi creare una community è l’obiettivo principale di molte persone che sognano di avere intorno a sé un gruppo di utenti che condividano i loro stessi interessi. Grazie a queste si possono creare scambi di esperienze e opinioni per combattere la disinformazione e creare momenti di svago e cultura a portata di clic.

Immagina quanto sarebbe bello entrare sul tuo Instagram e trovare tante persone interessate a ciò che fai e pronte ad ascoltare la tua esperienza.


LE COMMUNITY SANITARIE

Le community virtuali nascono con diversi obiettivi, ad esempio per condividere lavoro, passioni e interessi in comune, personaggi di spicco in settori specifici.

Ma aspetta, i medici possono averne una? Certo che sì!

Nel mondo del web stanno crescendo a dismisura le community create dal personale sanitario.

Sui social puoi trovare molti medici, infermiere e ostetriche che grazie alle loro pagine social e blog condividono consigli e buona informazione sulle loro community, formate da persone che desiderano conoscere il loro corpo e trovare una cura ai loro acciacchi. Queste community sono un’arma potente contro la disinformazione e per far sentire i medici più vicini ai pazienti. Per non parlare degli effetti benefici ottenuti dalle attività di questi professionisti, in termini di numero pazienti e autorevolezza.

MA COME SI CREANO LE COMMUNITY SANITARIE?

Per creare una community bisogna avere ben chiaro l’obiettivo su cui basare e creare la tua presenza digitale.

Se non hai ancora un’identità web, leggi il nostro articolo per capire come costruirla passo dopo passo: Like Health Marketing | Come farsi riconoscere sul web: Brand Identity.

Dopo aver scelto il tuo obiettivo e creato la tua brand identity, sarà il momento di mettere in piedi la tua “social media policy”, ovvero l’insieme di regole che la tua community dovrà seguire (come, ad esempio, tenere un linguaggio idoneo e scegliere gli argomenti di cui non si può parlare). Ora sei pronto per gli ultimi e fondamentali passi, ovvero:

  • Scegli lo strumento sul quale creare la tua community, come ad esempio un blog, Telegram, Instragram ecc.;

  • Aggiornare in modo costante la tua community con contenuti che stimolano attenzione e aprono sani dibattiti;

  • Rispondere a tutte le domande che ricevi e commentare le opinioni lasciate sotto i post.

Come vedi, gli elementi chiave per creare una grande community sono la passione e la costanza. Insieme a quest'ultime si riesce a coinvolgere più utenti possibile creando un legame duraturo e di valore.

Sapendo questo, a te piacerebbe avere una community? Se sì e non sai da dove partire, contattaci e ti aiuteremo noi.

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page